Il prossimo 30 novembre, giorno in cui ricorderemo il 119° anniversario della consacrazione della nostra chiesa parrocchiale (avvenuta il 30 novembre 1904), partiranno iniziative per valorizzare l’importante traguardo (120 anni di ‘vita’) che si raggiungerà nel 2024. Per celebrare questa importante ricorrenza, si stanno organizzando eventi di vario genere, che mano a mano sveleremo.

Siamo nel contempo grati all’allora Arcivescovo, il card. Andrea Carlo Ferrari, che fortemente contribuì (anche sotto il profilo economico) all’edificazione del nostro bellissimo Tempio, la cui prima pietra venne posta per sua mano il 1° novembre 1900.  Benché la Chiesa ancora non fosse terminata se non nelle sue parti essenziali (le varie opere di completamento e abbellimento continueranno ancora per decenni), il card. Ferrari, nel pomeriggio del 29 novembre 1904 venne a venerare le sacre reliquie da deporre nella mensa e il mattino successivo, giorno del suo onomastico, presiedette la cerimonia della consacrazione. È, infatti, in suo onore che la nostra chiesa fu dedicata proprio a Sant’Andrea, benché la parrocchia fosse da secoli titolata a San Rocco e a San Rocco continuasse a rimanere titolata, con la sede mantenuta, fino all’arrivo nel 1912 del parroco don Marelli, presso la Chiesa, ora demolita, sita all’angolo tra via Agnesi e Viale Sabotino e dedicata ai Santi Carlo e Aquilino (che ora, con san Rocco sono co-patroni: il che giustifica la loro presenza nelle vetrate della bussola antica e nel trittico pittorico dell’altare della Madonna). Con lo spostamento della sede nel 1912, la parrocchia si denominò San Rocco in Sant’Andrea, e mantenne tale denominazione fino alla soglia degli anni Novanta del secolo scorso, allorché si provvide a una semplificazione.

Tradizionalmente, in occasione della festa patronale di S. Andrea vengono invitati a celebrare la Santa Messa solenne gli ex coadiutori che, nell’anno, abbiano festeggiato un particolare anniversario di ordinazione sacerdotale.

Quest’anno sarà tra noi don Cristian Pina, parroco a Santo Stefano Ticino e già vicario parrocchiale a Sant’Andrea dal 2005 al 2011, che presiederà la S.Messa solenne delle ore 11:30. A seguire, in oratorio, dalle ore 12.45 circa, si terrà il pranzo comunitario. Il menù prevede: antipasto, polenta e salsiccia, torta e spumante. Si chiede un contributo di 15 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi fino ai 12 anni. L’iscrizione al pranzo è necessaria e può essere effettuata dal lunedì al giovedì presso la segreteria dell’oratorio oppure tramite mail oratoriosantandreamilano@gmail.com o telefono 0258309054; il termine delle iscrizioni è fissato per domenica 26 novembre p.v. (salvo esaurimento posti). Vi aspettiamo!